aggiornamenti al 02-09-2016 – in preparazione prossima riunione

-La prossima riunione la teniamo a Milano o il 25 settembre o il 2 o 9 ottobre 2016

Non si tratta di una riunione pubblica. Per parteciparVi basta essere già associati e sentire Marisa o Paolo per le info, oppure chiedere per email.

Qui un aggiornamento dal ns.sito

LETTERA AL GOVERNO ITALIANO INVIATA 18-8-2016

conferenza nazionale delle Vittime di torture tecnologiche Bologna 19-06-2016 – VOCI NEL SILENZIO LA TORTURA TECNOLOGICA IN ITALIA LIBRO SCARICA GRATUITAMENTE (PDF)

IMPORTANTI SVILUPPI NEL MOVIMENTO DI DENUNCIA IN EUROPA DELLE TORTURE TECNOLOGICHE

INTERROGAZIONE MINISTRO DIFESA POLONIA

APPELLO ALLA COMMISSIONE EUROPEA – DALLA CONFERENZA DI BERLINO – RICEVIAMO DALL’AMICO M.BABACECK e PUBBLICHIAMO  03-05-2016 LA RISPOSTA DI M.BABACECK ALLA UNIONE EUROPEA

19-06-2016 – ottimo successo della Conferenza nazionale delle vittime di torture tecnologiche svoltasi ieri a Bologna. Vi hanno partecipato trenta vittime italiane, e presenti tra gli ospiti, alcuni compagni emiliani, Marco Sacchi collaboratore Acofoinmenef e redattore di Guardare Avanti !, un medico, e nell’ultima parte della conferenza, il giornalista investigativo Gianni Lannes. La Conferenza si è svolta per 10 ore di dibattiti ed interventi. All’interno della conferenza è stato presentato il libro VOCI DAL SILENZIO: LA TORTURA TECNOLOGICA IN ITALIA edito da Acofoinmenef-AVae-m Nella mattina si è svolta la riunione associativa Acofoinmenef-AVae-m, presenti 20 vittime aderenti di Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Veneto, Sicilia, Toscana, Piemonte, Campania. L’adesione alla riunione è stata premessa da una dichiarazione di esplicito rifiuto del fascismo e difesa della Costituzione del 1947. Durante questa sessione si sono chiariti vari aspetti anche tecnici (dalla posizione assolutamente NON possibilista su qualsiasi utilizzo di questi strumenti, alla loro veridicità -mostrate anche pagine web in cui si vendono strumentazioni per le onde scalari-, ai loro effetti, modi di contrastarli, alla latitanza e complicità della magistratura e degli organi competenti) e si è affrontata la questione della miglior strutturazione della associazione e della creazione dei gruppi di studio su specifiche tematiche. Nella mattinata si sono anche chiarite le cose rispetto ad altre reti di vittime o presunte tali, chiarendo che la ns.Associazione ha legami in Italia esclusivamente con AISJCA. Nel pomeriggio presenti altre 10 vittime anche straniere in Italia, si sono tenute le relazioni di Paolo Dorigo (di aperta denuncia della responsabilità dello Stato e delle autorità penitenziarie nella tortura tecnologica dei prigionieri, dalla gestione dei messaggi subliminali via filodiffusione nelle ore notturne -1982- alle torture più evolute -infrarossi, innesto microchips-), di Andrea Giotti (a breve la presentazione in slide anche nel ns.sito), di Marco Sacchi, e di Giannl Lannes (http://sulatestagiannilannes.blogspot.it). L’intervento di Gianni Lannes è stato bene integrato all’argomento della conferenza, a parte che per la questione delle sue tesi sulla strage di Bologna, contestate in sala da diversi dei presenti. Paolo Dorigo ha ribadito che la sentenza di condanna dei terroristi neri dei nar è più che legittima e provate le responsabilità, che hanno riguardato anche Gelli e vari ambienti militari, e che ci pare strano che la Libia che nel 1979 finanziava la Fiat, avesse interesse a fare una strage contro il nostro Paese e Bologna stessa. A prescindere dalla questione delle tesi di Lannes sulla strage di Bologna, il suo intervento è stato molto ricco di informazioni e di spunti. Il giornalista ha offerto la sua disponibilità ad un libro su alcune vittime di tortura tecnologica, per questo decedute. La prossima sessione della Conferenza si terrà a settembre per i soli associati, onde preparare iniziative pubbliche di protesta.

CONVOCAZIONE DELLA CONFERENZA NAZIONALE ITALIANA DELLE VITTIME DI TORTURA TECNOLOGICA – BOLOGNA 19 GIUGNO 2016 – TESTO DELLA CONVOCAZIONE  – 03-04-2016 Attenzione 1  – 04-05-2016 Attenzione 2  – 06-05-2016 Attenzione 3 

SENSAZIONALI DOCUMENTI IL PROGETTO NAZISTA N.S.A. E’ UN CRIMINE GLOBALE ! FERMIAMOLI !

NOTA BENE: LE NOSTRE DENUNCE NON SERVONO A PUBBLICIZZARE LA GIGANTOGRAFIA DEGLI STRUMENTI PSICOTRONICI, COME I SITI E LE RADIO DI ALTRI SOGGETTI PAIONO SPESSO FARE MA A COMBATTERLI

08-02-2016 OGGI LA GIORNATA INTERNAZIONALE contro il controllo mentale – AGAINST MIND CONTROL – IN ONORE DI RAUNI KILDE

01-10-2015 – Buon svolgimento del COVERT HARASSMENT CONFERENCE 2015 a Berlino. La delegazione Acofoinmenef guidata dal coordinatore nazionale Paolo Dorigo era composta da 9 persone, di italiani c’erano anche altre 3 vittime di torture tecnologiche, non iscritte. Le nostre proposte ed interventi nel dibattito sono state portate anche per iscritto. Sono state accolte bene dal pubblico composto in gran maggioranza (circa 120 su 140 persone) di vittime di torture tecnologiche. Firmata da tutti i presenti una petizione, che sarà diffusa dagli organizzatori, al Parlamento Europeo, che faccia propri i contenuti delle leggi che vietano e sanzionano penalmente l’uso di armi ad infrasuoni ed ultrasuoni, e le torture tecnologiche e mentali, leggi già esistenti nello Stato del Michigan, nello Stato della California e nella Federazione Russa. Clicca qui per visualizzare (pdf) il volantino diffuso al termine della 1a giornata.

A PROPOSITO DI LIBERTA’ DI ESPRESSIONE-UNA PAGINA SEQUESTRATA

il 07-10-2015, anniversario del Che, la Procura della Repubblica di Venezia, anziché operare sulle nostre denunce delle torture subite da Paolo Dorigo con armi speciali tecnologiche, così come di centinaia di altri-e cittadini-e italiani-e vedere http://covertharassmentconference.com), ha sequestrato la intera pagina del MLCTM ospitata dal sito della associazione vittime armi elettroniche-mentali.org. La pagina è stata ripristinata in http://www.guardareavanti.info/mlctm/  , senza i riferimenti che erano stati pubblicati dal MLCTM, alla figura di Luciano Consorti, un termine in particolare era stato ritenuto offensivo. Con tutto quello che c’è in internet, ci pare quantomeno spropositato un sequestro del genere, va considerato che non era mai stata richiesta al ns.coordinatore nazionale la correzione e/o cancellazione di parte del paragrafo. Sequestrando la pagina non si poteva più accedere a molti contenuti di denuncia dei servizi deviati, degli stragisti, sui nar, su ganzer, mori, freda, ecc. NO ALLA CENSURA DI STATO ! NO AD OGNI CENSURA !

 

A PROPOSITO DI LIBERTA’ DI ESPRESSIONE-UNA PAGINA MAI SEQUESTRATA – fine 2015 – diffamazione nei confronti ns.coordinatore nazionale Paolo Dorigo, passata in giudicato la sentenza di appello per che condanna Matteo Tenni alias Tenteo, alias AtlantiTeo ecc. (il quale che rappresenta in questi 11 anni di nostra attività uno dei principali casi di infiltrazioni nella nostra Associazione allo scopo di poi danneggiarla) Qui la sentenza. La reiterazione della calunnia, questa volta operata da Tenni, fa parte del programma che è stato stilato alla base delle torture psicofisiche inferte a Paolo Dorigo sin dal 2002, e che lo stesso ha denunciato con 55 atti giudiziari, ultimo verso il D.A.P. del Ministero della giustizia. La “variante” questa volta è che “in molti” (???) parlerebbero male di Paolo, sempre con epiteti gratuiti, addirittura sarebbero “siciliani”. Si sappia che il diffamatore in questo caso è sotto cura psichiatrica. (Paolo è in attesa della nuova sentenza sulla condanna per l’attentato alla base Usaf di Aviano, che verrà nuovamente portata alla C.E.D.U.)

Annunci

~ di acofoinmenef su settembre 2, 2016.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: