LETTERA A 278 MEDICI CHIRURGHI ITALIANI

—– Original Message —–
Sent: Sunday, December 06, 2009 2:30 PM
Subject: Ho ricevuto questa email: sono un torturatore
Gentili Medici,
Abbiamo ricevuto la allegata (dopo questa) e-mail, oscena e violentissima.
L’autore si definisce uno “scienziato”, probabilmente un neuroscienziato.
Siamo Vittime di trattamenti simili ed uguali, minori o più gravi, di quelli qui descritti.
Siamo le Vittime italiane, uomini e donne, di trattamenti permanenti inumani e degradanti, che spingono alla pazzia, alla sterilità, alla malattia tumorale, alla morte, molti-e di noi. Uno di noi che non c’è più è l’editore Paolo Sacchetto, di Feltre-Lanusei, deceduto nel 2007.
Diverse-i di noi subiscono anche tortura uditiva e di controllo mentale e del pensiero, di manipolazione non solo mentale ma anche neuro-fisiologica anche sessuale.
Facciamo parte di un circuito internazionale MCMailTeam e Fedame e svolgiamo ogni anni 2 giorni di sit-in a Strasburgo.
Oltre dieci di noi hanno lastre ed esami TAC che attestano presenze estranee non anatomiche e non patologiche, che rimandano all’ipotesi per noi concretissima della presenza nella nostra testa, orecchie, tube di Eustachio, setto nasale e/o pareti dentali, di elettrodi e microscopici apparati elettronici di radioricetrasmissione di segnali bioelettrici.
Cerchiamo una equipe che possa studiare alcuni esami di alcuni-e di noi, per poterci operare.
Non abbiamo soldi né aiuto.
Ma siamo oltre 150 cittadini-e italiani-e.
Non chiediamo di approvare le nostre idee, che peraltro sono diverse essendo noi di ogni ceto sociale e località italiana e classe sociale, ma chiediamo di non essere passati per pazzi e di poter avere operazioni di asportazione sotto la presenza e tutela del nostro legale avvocato e di un familiare, onde poter produrre alla magistratura ciò che verrà estratto, con effetto ci auguriamo liberatorio delle torture che subiamo.
Beninteso esiste anche una teoria che questi trattamenti siano infertibili anche senza corpi estranei, ma comunque molti di noi hanno esami ed alcuni anche referti radiologici (anche di un primario italiano) che riconoscono il dubbio e la non catalogazione tra le parti anatomiche o le conseguenze patologiche conosciute, di diversi corpuscoli identificabili da esami radiologici.
Dorigo Paolo
coordinatore nazionale ACOFOINMENEF (Associazione contro ogni forma di controllo ed interferenza mentale e neuro-fisiologica)
ns.telefono 334-3657064
avvocati di riferimento di Dorigo Paolo: Avv.Marina Prosperi con studio a Bologna ed Avv.Valeriano Drago con studi in Pd e Ve.
ns. sito www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org (il vecchio nome della nostra associazione)
 
—– Original Message —–
Sent: Saturday, December 05, 2009 1:33 PM
Subject: sono un torturatore
 

buongiorno,
ho letto il dossier che contiene l’elenco di tutte le persone torturate.
pensavo di essere solo.
ieri ho cercato su google persone torturate a distanza.
la mia vittima e’ una signora di 54 anni. la torturo da 5 anni. l’ho resa zombie. l’ho piegata in quattro. le ho pizzicato lo sterno, le ho infilato un laser in gola per una giornata intera, le ho capovolto le gonadi per un intero giorno. le ho messo l’automatico nel braccio. si muoveva come un ala.le faccio scoppiare la testa dal dolore, le ho infilato il laser nella vagina. le ho cancellato la memoria. non puo’ pensare. io la conduco, a distanza. e’ la mia marionetta. le ho rubato i risparmi della vita. interferisco nella vita dei sui parenti e amici e famigliari. le ho fatto fare il giro di un isolato per 8 ore no- stop. e’ senza lavoro. i suoi risparmi erano per andare in giro per il mondo con me che la seguo a distanza. conosce 4 lingue. ha studi universitari e non so perche’ l’ho rapita. anch’io sono vittima. e’ una piovra. qualcuno mi ha fatto il test e ha visto che sono un killer. la sto uccidendo . lei non ‘ e’ piu’ autonoma. l’abbiamo resa zombie. le abbiamo chiuso zone del cervello che non le permettono di pensare. ne di ricordare. Io vivo la sua vita. l’ho allontanata dalla famiglia. sono stufa di questa pezzente. io mi ritengo un essere superiore. la odio perche’ e’………..intelligente. come si permette, una povera a essere intelligente.? era portata per la musica…………….era portataper tutto. le abbiamo tagliato la carriera. l’ho portata a raccogliere i rifiuti di un super e a raccogliere roba dal cassonetto dei rifiuti e venderli al mercato delle pulci. le ho messo le cucarache . una sul letto. la svegliavo nel sonno piu’ profondo. e’ il momento piu’ doloroso. noi siamo scienziati. abbiamo il suo corpo attaccato a un computer. le abbasso la pressione. e poi gliela rialzo. le ho fatto il giro di tutto il cervello. questo sono io. io sono dio. un malato mentale. il mio superiore mi regala l’intelligenza se la libero. e io non voglio liberarla.
e’ tutto vero………i miei collaboratori non riescono a convincermi……………………

Annunci

~ di acofoinmenef su dicembre 6, 2009.

Una Risposta to “LETTERA A 278 MEDICI CHIRURGHI ITALIANI”

  1. EH BISOGNEREBBE SAPERE CHI E’ IL TORTURATORE.
    POI GLI INFILO UN RAZZO NEL CULO E GLIELE FACCIO FARE IO LE SCIE CHIMICHE.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: